LIVELLI DI COLMATURA

Il vino fuoriesce naturalmente dal tappo di sughero nel corso degli anni, questo fa si che il livello del vino  decresca. Le bottiglie di vino pregiato vengono valutate sulla base del livello di colmatura del vino che contiene. I differenti livelli relativi alle bottiglie Bordolesi e Borgognotte sono classificati come nell’immagine sottostante:

Bottiglie Bordolesi

1 - Entro il collo: (IN) Un vino giovane o in perfette condizioni, il livello di colmatura è standard;

2 - Collo inferiore: (BN) Nella norma per vini di qualsiasi età, nel caso di vini di oltre 25 anni questo livello indica uno stato eccellente di conservazione;

3 - Sommità della spalla: (TS) Condizione standard per vini di oltre 10 anni, un po’ meno per vini molto giovani (di 3-4 anni) . nel caso di vini di oltre 25 anni questo livello indica uno stato eccellente di conservazione;

4 - Spalla: (S) Livello normale per vini da 10 a 15 anni d’età;

5 - Spalla media: (MS) Situazione abbastanza comune per vini di oltre 30-40 anni, ma potrebbe indicare una conservazione non ottimale, oppure un prematuro deterioramento del tappo in vini più giovani;

6 - Spalla bassa: (LS) Condizione normale per vini di oltre 40 anni, qualità variabile con prezzi meno elevate;

7- Fine spalla: (ES) Condizione molto imprevedibile, solitamente i vini in queste condizioni hanno una bassa valutazione

Bottiglie Borgonotte

1 - Un vino giovane o in perfette condizioni, il livello di colmatura è standard;

2 - Nella norma per vini di qualsiasi età, nel caso di vini di oltre 25 anni questo livello indica uno stato eccellente di conservazione;

3 - Condizione standard per vini di oltre 10 anni, un po’ meno per vini molto giovani (di 3-4 anni) . nel caso di vini di oltre 25 anni questo livello indica uno stato eccellente di conservazione;

4 - Livello normale per vini da 10 a 15 anni d’età;

5 - Situazione abbastanza comune per vini di oltre 30-40 anni, ma potrebbe indicare una conservazione non ottimale, oppure un prematuro deterioramento del tappo in vini più giovani;

6 - Condizione normale per vini di oltre 40 anni, qualità variabile con prezzi meno elevate;

7 - Condizione molto imprevedibile, solitamente i vini in queste condizioni hanno una bassa valutazione;

CONSERVAZIONE DEL VINO

Perchè la conservazione è importante

Come conservare il vino a casa

PERCHÈ LA CONSERVAZIONE È IMPORTANTE

I migliori vini sono quelli che sono stati conservati correttamente.

I migliori vini (soprattutto quelli rossi) sono quelli che beneficiano maggiormente attraverso un affinamento da medio a lungo termine, durante il quale i tannini, la quercia e i frutti si integrano ed il vino raggiunge la sua qualità ottimale. Per questa ragione, se non dovesse essere conservato correttamente, con la giusta umidità, temperatura, condizioni di luce e assenza di vibrazioni, il vino deteriorerebbe o maturerebbe troppo in fretta.

La conservazione non è solo importante per quei vini destinati ad essere bevuti per piacere, ma anche per quei vini che vengono acquistati come investimento il cui valore aumenta di anno in anno, infatti, in questo caso la dimostrazione di una corretta conservazione (o provenienza) è vitale quando il vino è venduto nuovamente.

COME CONSERVARE IL VINO A CASA

La conservazione del vino è una scenza, e per assicurare che il vino raggiunga il suo massimo potenziale si devono seguire cinque regole:

1- Conservarlo in una stanza fresca e scura, lontano dalla luce diretta e dal calore  che porterebbero ad un degrade premature della materia organica, sopratutto i tannini.

2- Adagiare le bottiglie sul fianco. In questo modo il tappo non si asciugherà e farà in modo che l’ossigeno non entri all’interno della bottiglia.

3- Evitare le vibrazioni. Le normali vibrazioni di un’abitazione non costituiscono un problema, ma l’eccessiva movimentazione delle bottiglie non permette ai sediment di posarsi, accelerando le reazioni chimiche e invecchiando il vino prematuramente.

4- Temperatura costante – ideale attorno ai 12°-14° C. Le fluttuazioni della temperatura, ad esempio posizionando il vino nelle vicinanze di un sistema di condizionamento o di riscaldamento, causerà l’ingresso di ossigeno nella bottiglia dovuto all’espansione e la contrazione eccessiva del tappo. Ad alte temperature il vino non si affinerà nel modo dovuto, invecchierà prematuramente senza raggiungere il suo apice. Le fluttuazioni di temperatura stagionali hanno un effetto minimo, questo è dovuto al fatto che la variazione avviene in modo graduale.

5- Tasso di umidità costante (70-75% circa) – aiuterà a mantenere i tappi umidi, in questo modo si previene l’evaporazione mantenendo la colmatura ad un livello ottimale